sesso mature

Deborah la milf romana racconta le sue perversioni più segrete

Deborah la milf romana racconta le sue perversioni più segrete

Confessioni senza bavaglio

Mi chiamo Deborah e posso considerarmi una Milf data la mia età e la mia condizione di mamma di un ragazzo appena maggiorenne.

La ragione per la quale mi sono decisa pubblicare un annuncio con il quale sono alla ricerca di un diciottenne che voglia scoparmi e fare sesso con me, la spiego subito ed è una confessione senza alcuna censura che potrebbe scandalizzare molte persone.  Non molto tempo fa, rientrando all’improvviso a casa, ho sorpreso mio figlio diciassettenne intento a masturbarsi in camera sua.

Talmente era preso da un video che stava vedendo al suo computer che non si era accorto della mia presenza. 
In quel momento, con un nodo alla gola, sono rimasta nascosta a vederlo tirarsi un segone per ammirare un cazzo che non credevo potesse avere. Il paragone con quello di suo padre, da tempo mio ex marito, è stato immediato e non potevo non notare che mio figlio era veramente superdotato. Senza fare rumore ho continuato a vedere rendendomi conto che le vampate di calore che stavano salendomi dall’inguine, si erano maturate in una vera voglia.

In silenzio sono andata in camera da letto frastornata non da quello che avevo visto senza volere, ma dalla voglia che mi aveva provocato. L’idea di appropriarmi di quell’uccello giovane, duro e pulsante era talmente folle che aumentava la mia eccitazione e che il cazzo in questione fosse quello di mio figlio, non faceva altro che intrigarmi ancor di più.

La sera in cui ho passato il confine

La sera stessa dentro la vasca da bagno, non riuscivo a scacciare dalla mente quella perversione e tanto meno il desiderio. Decisi che dovevo placare quella voglia e la mia mano corse fino a raggiungere la mia fica che era ben felice di sentirsi ancora importante. Iniziai a masturbarmi dolcemente ad occhi chiusi per visualizzare l’immagine di quel giovane cazzo che, molto probabilmente, ancora non aveva conosciuto il calore di una fica vogliosa.
Nonostante le attenzioni che mi ero dedicata, il ditalino non aveva placato nulla, tutt’altro e il grande letto mi sembrava ancor più vuoto quella notte. 

Il giorno dopo, volutamente rientrai a casa anticipando l’uscita dal lavoro e lo feci con il massimo della discrezione, sperando di rivedere la stessa scena del giorno prima.
La fortuna mi accompagnò dal momento che trovai nuovamente mio figlio, intento a tirarselo davanti allo schermo del pc.

Stavolta mi ero preparata per l’occasione, indossando un paio di autoreggenti molto eccitanti, un body di pizzo nero trasparente che lasciava poco o nulla all’immaginazione e un tailleur che valorizzava le mie forme da bella Milf romana.

 

Avevo progettato tutto nella mia mente: un piano diabolico per farmi scopare da mio figlio. Non mi sentivo affatto come una madre snaturata bensì come una troia infoiata che ha voglia solamente di godere.

Questa volta, entrai rumorosamente nella stanza sorprendendo mio figlio che divenne paonazzo.
Farfugliò qualcosa che non compresi ma che intuii doveva suonare come ad una giustificazione.

Lo raggiunsi sedendomi sul suo letto invitandolo a raggiungermi. Era rimasto con gli slip abbassati al ginocchio e il pisello ancora duro. Era evidente il suo imbarazzo ma anche il desiderio rimasto inappagato. Gli dissi che non doveva vergognarsi di sua madre, che lo potevo capire, che sapevo di cosa era capace la voglia repressa e, mentre sussurravo tutto questo, con una certa indifferenza gli avevo preso la verga in mano per accarezzarla e continuare a mantenergliela dura.

Continuai dicendo che al sesso non c’erano limiti e che se lo desiderava poteva anche toccarmi il seno, cosa che fece in modo maldestro ma che suscitò in me l’esplosione dei sensi.
Allargai le cosce facendogli vedere le autoreggenti e il pelo curato della mia fica che traspariva dal body di pizzo. Sentii il suo cazzo divenirgli ancor più duro e mi chinai per poterglielo succhiare con avidità.
La scopata che seguì mi fece impazzire per un mix di ragioni: il suo cazzo superdotato, l’energia di un ragazzo inesperto che non vede l’ora di scopare, la sua giovane età ma, soprattutto, che si trattava di mio figlio.

Metto questo annuncio per incontrare un giovane ragazzo
Sono alla ricerca di giovanissimi ragazzi (meglio se superdotati) da avviare al sesso mettendomi totalmente a disposizione per istruirli a dovere.
Se interessato, contattami.

L’annuncio lo trovi su: https://mogliinmostra.it/

Lascia un commento